The first ever International CUNICO Reunion in Asiago
 


My Story - What the reunion meant to me.

Photos -
Pictures and photo albums from the reunion.

PowerPoint Presentation - A PDF version of the reunion presentation .

Guest Speakers & Dignitaries - We had guest speakers and dignitaries at the reunion.

Articles - Newspaper and magazine articles about the reunion.

Guest Book - How to find Cunico addresses.

Pre-Reunion Dinner -
We had a pre-reunion dinner at Riccardo Cunico's restaurant.

Next Reunion - Planning for the next reunion in 2008.

Reunion Links - Miscellaneous links.


Reunion T-Shirts - Details about the T-Shirts our "Cunico cousins" wore.

Thank You - My thank you to Comune di Asiago.

Summary - A summary of the reunion.
 

 
 


2006 Cunico Reunion

The first-ever "International Cunico Family Reunion" was held in Asiago (VI) 24 September 2006. It was a huge success as close to 400 Cunico descendants from around the world flowed into the conference center of the Sporting Residence Hotel. If your surname is spelled "C U N I C O", then you’re part of our family... history tells us we are all related!!!!!!

 

 

(scroll down)

 


 


Amedeo Cunico and my cousin LuJean's husband Bart Weber walk the streets of Asiago

My Story
 

Over the years we have had many Stateside "Cunico Family Reunions", but in September 2006 my life was changed forever. I realized a dream because I had the privilege of walking the streets where my ancestors once lived. As I met the people, and embraced the culture, I realized the tremendous sacrifices our families made when they left their homeland. How could anyone leave such a beautiful place?

I fell in love with Asiago and I dream of my next visit. The trip was a very mixed bag of emotions for me. I was in tears almost daily from the sheer enormity of the experience. I was able to finally meet and talk to my "Cunico Cousins" who I only knew through email exchanges. It was so heart-warming to be able to walk down the main street in Asiago today and to see that The "Cunico" name is still alive and trading there, and that the Asiaghesi still remember our ancestors.

Looking at the graves in the cemetery, with our ancestors names carved in the stonework, left me with a feeling that our families left a mark in this world. I hope to follow in their footsteps, and to honor their existence. I feel a deep love and gratitude for all they have done.

We all descend from some very brave and strong families. The times they lived through were tough, and it took a lot of strength and courage just to get through them. The more I discover about our history, the more I realize just how much they passed on to us, their children. When you are so busy growing up and learning about life, you do not always appreciate or care about the life story of your parents or grandparents. It is only later in life, when we are so anxious to find our roots, that we have flashbacks of all the stories we were told as kids. Many of the younger generation are not very interested in their family lineage, but their time will come, and then they will want to know everything. Now, I wish that I had listened more, and asked more questions.

Those of us who have the opportunity to retrace footsteps are the lucky ones! I hope to continue this quest as long as I am breathing.

 



I met a Cunico family at the reunion who are from India - if anyone knows how to contact them, please email me.
 

 



Photos

REUNION PHOTOS
 

To see the 2006 Cunico Reunion photos, choose an album below. The pages may take a few seconds to upload.
 

              
Album1       Album2       Album3       Album4



SHARE YOUR PHOTOS

I would love to be able to share reunion photos from anyone who took a camera. If you just have a few, you can email them to me. If you have several, please make a disc and send it to:

Barth Cunico
740 Union Street
Marseilles, Illinois 61341
USA


 




PowerPoint
Presentation

To see a PDF version of the PowerPoint slideshow, click here.
 

 



Guest Speakers and Dignitaries

We had guest speaker Alberto Alberti, and thanks to Patrizia Bombi (office of "Vicentini nel Mondo" in Vicenza) and Bruna Cunico Cellere (President of Vicentini Association in Montreal), we had several dignitaries attending our reunion.
 


    (click on thumbnail to enlarge)
Alberto Alberti was one of the guest speakers. He's updating Demografici records for Comune di Asiago

     (click on thumbnail to enlarge)
l to r:  Patrizia, Bruna, Barth Cunico, Giuseppe Sbalchiero (Chairman of Ente Vicentini nel Mondo), Ferruccio Zecchin (Chairman of the Cultural Committee of  Ente Vicentini nel Mondo), Mrs Ada Zecchin, Ferruccio's wife.including Sig. Giuseppe Sbalchiero (Presidente Ente Vicentini nel Mondo).

 (click on thumbnail to enlarge)
Angelo Cunico (Vicenza) told about his family's immigration to Brazil. Some of the family stayed in Brazil and others returned to Italia. To read Angelo's story, go to the "Cunico News" page of my web - There's an English version as well as well as 2 newspaper publications in Italian:
http://www.bcunico.com/cunico-news.htm.

 (click on thumbnail to enlarge)
Morena (Zoppi) Cunico (wife of Gian Paolo Cunico), read a "bear story" given to her by Marina Bianchi. It was about Nicolo (Nicola) Cunico Scoa's encounter with a bear and was from a book called "Le Stagioni di Giacomo" authored by Mario Rigoni Stern. To read the Italian version of the story, go to the "Cunico News" page of my web:
http://www.bcunico.com/cunico-news.htm.



Articles

Following are articles published in newspapers and magazines announcing the upcoming reunion.

Pre-Riunione1 - An article on Il Gazzettino ON LINE
Pre-Riunione2 - an article in Altopiano di Asiago
Pre-Riunione3 - an article in il Gazzettino
Pre-Riunione4 - Article in Vicentini nel mondo
Pre-Riunione5 - Article in "L'Arena... il Giornale di Verona"
pre-riunione6 - Articolo Raduno Dei Cunico - il Giornale di Vicenza
Pre-Riunione7 - Angelo's article in il Giornale di Vicenza
Pre-Riunione8 - Article in the Perth newspaper in western Australia

Following are articles published after the reunion.

Riunione1 - An article in il Giornale di Vicenza by Gerardo Rigoni
Riunione2 - An article on the Asiago Tourism web site

Riunione3 - An article in Vicentini nel mondo (starts on page 12)


 



Guest Book

 


click to go to the Address Books

  I have a link to Cunico Address Books on the bottom menu of every page of my web. I have transferred the names recorded in the Reunion Guestbook to these address books. If you don't find your name, or if you have names for Cunico family members who do not appear in their perspective country's address book, please email me with the information - barth@bcunico.com

I would like to document every Cunico in the world in these address books! They are password protected for added security, so if you don't know the "user name" and "password", just email me.

 



Pre Reunion Dinner

 

We had a fantastic pre-reunion dinner at Riccardo Cunico's restaurant on the outskirts of Asiago. Riccardo's restaurant is "World Class"!!!!! Check out his web site at this URL: http://www.ristorantedariccardo.com/
 

 


top chef


the dinner


the menu


night view


 



Next Reunion

INTERNATIONAL CUNICO REUNION

Everyone agreed we should attempt another reunion in two years. I think it's only appropriate we have it in Asiago. Unfortunately 2008 was creeping up too fast and a reunion this large requires a lot of planning. I am tentatively planning on having the 2nd International "RIUNIONE DEI CUNICO" 12 September of 2009.

I hope to see all of you there!!!!!!!
 


 



Reunion Links


MAKE A PHOTO COLLAGE

Are you interested in having a collage done with your photos from the reunion??? Bruna Cunico Cellere's daughter  Barbara has a website where she provides a service in which she creates collages from people's photographs. The link to her web site is www.cherishcollages.com.

 


 


Reunion T-Shirts


There was quite a bit of interest expressed in the reunion shirts worn by our genealogy team members. I used a company called "CustomInk" to have the shirts made. I did not have extra shirts made, and ordering more requires a minimum order of 6 shirts.

If you reorder my design (Order # 276576), you will save $8 per screen, and the price will be based on the quantity of shirts in the reorder. (with the same 6 piece minimum).
 


If you're interested, here are the essentials for "CustomInk":

Mariam Halstead
CustomInk Service/Sales
800.293.4232 ext.267
EMAIL: service@customink.com
WEB: http://customink.com

I'm sure Mariam will be happy to hear from families who are interested and she will send you a sizing chart when you write to her.
 

 


Thank You

25 Settembre 2006

I would like to start by thanking each and every person living in the L’Altopio. The entire community opened their arms and made our homecoming more heartwarming than I thought was humanly possible. It was important to each of us to see the birthplace of our ancestors, and to meet our extended family. For me, I was actually able to feel the “heart of the community”.

I have traveled internationally for more than 15 years and have worked and lived in many countries around the globe. I also lived in Milano for 13 months in 1999-2000. In all of my travels, I have never met people so gracious and giving. I am extremely proud to say I am Asiaghesi. I will carry the memories of this week for the rest of my life! Bravo Asiago… Bravo Italia!

I would like to thank each and every Cunico who made the trip to Asiago. I know there were many more who would have attended if circumstances permitted.

I would especially like to recognize the contributions of each and every employee of the Sporting Residence Hotel. They far surpassed any expectations, I might have had, and the entire staff welcomed each of us as if we were their own family. A very special “thanks” goes to Adriana Benetti-Longhini and Stefano Fracaro. They each gave of themselves freely, and they more than fulfilled our every need. The service they provided was above and beyond anything I’ve experienced or will ever experience again. I would easily give them a 5 star rating! They should both be applauded by the community and you can all be very proud of the experience we were afforded.

Thank you to the “Cunico cousins who generously opened their homes to me and to all of those who indulged those of us who stumbled to speak our native language. I promise you, before I return I will make every effort to learn to speak Italian! It is a beautiful language and you are beautiful people.

 
Bruna Cunico Cellere reads the inscription of a plaque presented to me by the Cousins


yet another award presented by presidente Sbalchiero

In closing I have a need to say I was completely overwhelmed by the events of the reunion. It was highly emotional for me and I was in awe of the entire experience. I received far too much recognition because none of this would have been possible without the support of my genealogical team and the data provided by “Cunico cousins” around the world. So please, no more “Grazie Barth”….. instead please say “Grazie Cunico”, and “Grazie Asiago”! You all made 24 settembre 2006 the best day of my life! Thank you to the people of L’Altopiano for welcoming us home!!!!!!!!!!!

Barth Cunico
 

ADDENDUM - 29 Settembre 2006

I returned home to the most devastating news possible - my son, Jesse Rae Cunico, died from complications of his juvenile diabetes around the time my plane landed. I have a tribute to him on my web (click here).


 




Reunion Summary
 

Feedback I received from Rhonda Niell (Mary Ann Cunico Salas's daughter) of BC Canada said it best:


People adding updates to family charts (click on photo to enlarge)

The joy of people, the kindness of hospitality and the celebration of cultures and family were paramount for me and my family. I will embrace that amazing opportunity to meet some brilliant people...To nourish every story that was told to me and embrace all those magical cultures that makes me  very, very proud to say that I have the richness of Italian blood running through my veins... With that I say once again, thanks Barth for making this happen and to all the wonderful people of Asiago that made me feel that I was a welcomed traveler.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL GAZZETTINO ON LINE

 

Asiago

Suo bisnonno, Antonio Modesto, nativo di Asiago, emigrò negli Stati Uniti nel 1889. E ora, a distanza di oltre un secolo, Barth Cunico, 55 anni, residente a Marseilles, nell'Illinois, ha organizzato un raduno internazionale dei Cunico che si terrà nel capoluogo altopianese domenica 24 settembre. Per divulgare la notizia il signor Barth, che racconta di aver lavorato in Italia per un anno, a cavallo tra 1999 e il 2000, e che ha una discreta padronanza della nostra lingua, ha scritto una "mail" al Gazzettino, al quale ha raccontato la storia della sua famiglia.

Per giungere a questa iniziativa, Cunico, ha svolto un lavoro lungo e impegnativo, dal quale è emerso che il luogo originario dei Cunico è proprio Asiago, da dove poi si sono distribuiti in tutto il mondo. Ho effettuato - precisa Barth Cunico, sposato e padre di una figlia, Wanda Marguerite - una accurata ricerca tramite internet per scoprire le origini del nome "Cunico", scoprendo che la genealogia di tale famiglia trae origine dal nome tedesco di Kunig, trasformato poi nel latino Cunich e quindi Cunico.

L'americano non si è fermato qui: ha infatti creato un proprio sito internet (www.bcunico.com) che contiene una miriade di dati e informazioni che riguardano la sua famiglia, ma ha inserito anche un link nel quale vengono riportati immagini e informazioni relative ad Asiago, oltre che altri Nel portale, Cunico ha riportato anche l'albero geneaologico della sua famiglia, nel quale emerge che il bisnonno Antonio Modesto era nato ad Asiago il 9 luglio 1865 e che quindi si trasferì negli Stati Uniti, in cerca di fortuna, all'età di 24 anni, quando aveva già sposata Giacomina Mosele. Negli Stati Uniti nacquero due figli (Christoper e Louella) che a loro volta si sono sposati e diventati genitori, garantendo così la continuità del ceppo familiare.

L'invito a presenziare al raduno - tiene a precisare Barth, che ha fratelli (due maschi e una femmina) - è rivolto a tutti i Cunico del mondo. In qualunque parte del mondo si trovassero, sarebbero ovviamente i benvenuti ad Asiago.

Luca Pozza

 

 

 

ALTOPIANO DI ASIAGO

 

Barth Cunico - Marseilles Illinois - USA

Il mio nome e' Barth Cunico. Abito a Marseilles, Illinois STATI UNITI. Mio bisnonno, Antonio Modesto Cunico, nato a Asiago il 9/7/1865, emigro’ negli Stati Uniti nel 1889. Mio antenato essere Asiago, ma io non parl italiano.

My apologies, but I don’t speak Italian. I did live in Italy for 1 year between 1999-2000. I’m very proud of my Italian heritage and dedicated a web site to my Cunico ancestry:

www.bcunico.com

I can tell you for a fact, anyone with a surname of "Cunico" has roots in the Asiago plateau (L'Altopiano). The surname "Cunico" has Germanic origins that started with a "K" (Kunig, Khuuneg, könig, Kunic or Kùnic). From the spelling with a "K", it evolved to Cunichi (Cunich in Latin), and eventually to "Cunico".We're all related at some level!!!!!

If you go to the ALBERO GENEALOGICO page on my web, you’ll see all of the Cunico branches I’ve found to date. To protect against identity theft, I secured every page that contains family specific data. Email me for access (barth@bcunico.com).

Also, I'd like to extend an invitation to you, your family, and every Cunico you know to the first ever “International Cunico Family Reunion” I'm hosting in September of 2006. It will be held in Asiago, and more details will be forthcoming on my web (“Riunione ad Asiago” link).

ciao... STATI UNITI cugino... Barth Cunico


-------Traduzione---------

Le mie scuse, ma io non parlo italiano. Ho vissuto in Italia per 1 anno fra il 1999-2000.
Sono molto fiero delle mie origini italiane ed ho dedicato un sito Web alla mia discendenza di
Cunico: http://www.bcunico.com E' un dato di fatto che, il cognome "Cunico" abbia radici
nell'Altopiano di Asiago. Il cognome "Cunico" ha origini germaniche che inizialmente
cominciava con "K" (Kunig, Khuuneg, könig, Kunic o Kùnic).
Dall'ortografia con "K", si è evoluto a Cunichi (Cunich dal Latino) e finalmente "Cunico", che
nel tempo è rimasto.
Se andate alla pagina dell' ALBERO GENEALOGICO sul mio sito, vedrete tutti i rami di Cunico
che ho trovato ad oggi.
Per proteggere dal furto di identità, assicuro che ogni pagina contiene i dati specifici della
famiglia.
Mandatemi un e-mail per l'accesso (barth@bcunico.com).
Inoltre, vorrei estendere un invito a voi, la vostra famiglia ed ad ogni Cunico che conoscete
"alla prima Riunione internazionale della famiglia Cunico" che sto organizzando per
settembre 2006. Sarà tenuta ad Asiago e più particolari saranno prossimi sul mio sito
(collegamento “Riunione ad Asiago”).
ciao... Cugino degli STATI UNITI... Barth Cunico
http://www.altopiano.asiago.com/home/detail.asp?iData=785&iCat=346&iChannel=34&nChannel=Articles14/1/2006 11:31:03 PM

 

 

 

VICENTINI NEL MONDO

 

IL RADUNO DEI CUNICO NEL MONDO

Dalla Presidente del Circolo abbiamo ricevuto una lettera con la cortese richiesta di pubblicarla sul nostro periodico.
E’ cosa che facciamo ben volentieri perché a monte di questi raduni c’è un percorso di ricerca delle proprie origini, fi nalizzato a creare occasioni come quella di seguito citata che consente di incontrare, magari per la prima volta, persone con le quali c’è un legame di parentela più o meno lontano. Sono opportunità che sempre riservano momenti piacevoli e che contribuiscono a favorire e rinsaldare quei legami di amicizia e solidarietà sempre vivi e presenti fra gli emigrati.

Da una iniziativa di certo Barth Cunico che,con grande impegno e costanza fece una lunga ricerca tramite Internet sul nome dei “CUNICO” e le sue origini, si apprese che la genealogia di tale famiglia parte dal nome tedesco di Cunegh, Cunich. Il ceppo originario si trasferì sull’Altopiano di Asiago e da lì si propagò per il mondo.

Il sig. Barth risiede nell’Illinois, precisamente a Marseilles, a sud ovest di Chicago. Dopo questa ricerca, egli ha pensato bene di organizzare un raduno di tutti i “ CUNICO “ del mondo, nel luogo da dove la dinastia partì per diffondersi in tutto il pianeta, e cioè Asiago. La data è il 24 Settembre 2006, presso il “SPORTING RESIDENCE HOTEL” di Asiago.

L’invito è aperto a tutti coloro che hanno attinenza con il nome, indipendentemente dal luogo dove risiedono. Interpretando il pensiero di tutto il parentado, esorto tutti gli interessati a partecipare a questo evento.

Arrivederci ad ASIAGO – ITALIA.
BRUNA CUNICO CELERE
Visita : www.bcunico.com
Scrivi a: Barth Cunico
– 740 Union Street Marseilles, Illinois 61341 USA

 

 

 

IL GIORNALE DI VICENZA

ARTICOLO RADUNO DEI CUNICO

di Luigi Frigo

Cunico del mondo, unitevi! Dopo quello ormai rodato dei Baù di Stoccareddo, e quello più recente dei Gheller, tenutosi a Foza dal 25 al 27 agosto, ora tocca al raduno mondiale della famiglia Cunico. L’idea è venuta a Barth Cunico, italo-americano che abita nell’Illinois, negli Stati Uniti d’America.

La storia di Barth inizia con i nitidi ricordi e i racconti del nonno del secolo scorso.

Il suo bisnonno, Antonio Modesto Cunico, nacque ad Asiago il 9 luglio 1865 ed emigrò negli Stati Uniti nel 1889, facendo parte dell’esodo di massa italiano che avvenne nel tardo 1800. Dopo essere arrivato negli USA si sposò con Nathalina Bianchi e trovò subito lavoro nelle miniere di Hurley, nello stato del Wisconsin. Da lì si trasferì definitivamente nell’Illinois dove mise radici.

Barth Cunico "Pasg", caratteristico soprannome di famiglia, è invece cresciuto a Marseilles, una piccola città a circa 65 miglia a sud ovest di Chicago, ma ha anche vissuto in Italia per un anno, dal 1999 alla fine del 2000.

Quando i Cunico lasciarono l’Altopiano durante l’esodo, come molte altre numerose famiglie che presero parte al profugato, si spostarono prevalentemente in Australia, negli Stati Uniti e in Sud America per cercar fortuna. Questo permise a molti emigranti di sopravvivere, ad alcuni anche di arricchirsi, ma svuotò i paesi dell’Altopiano delle famiglie che vi risiedevano e furono in molti a non rimettere più piede sul suolo natio.

Barth ha ora intenzione di riunire tutti i Cunico del mondo ad Asiago per ricongiungere quella che egli considera "la mia grande famiglia". Il raduno si terrà allo Sporting Residence Hotel, il 24 settembre 2006. Per l’occasione Barth Cunico esporrà le ricerche di famiglia fatte nel corso di lunghi anni, come quella sull’origine del cognome.

Il nome Cunico è nato in Germania con l’iniziale "K", da Kunig, Khuuneg, Konig oppure Kùnic. Dalla dizione con la "K" il soprannome fu cambiato in Cunichi, una versione cimbro-gaelica che significherebbe "ricordi". Finché nel tardo 1600 il nome si trasformò nell’odierno Cunico.

Dopo aver realizzato che il cognome Cunico proveniva dall’Altopiano, Barth ha compreso che ogni discendente della famiglia esistente al mondo era legato a tutta questa storia, motivo che l’ha spinto ad organizzare questo raduno mondiale.

Barth ha inoltre dedicato un sito web alla dinastia dei Cunico (www.bcunico.com) per cercare di identificare tutti i Cunico esistenti al mondo.

 

IL GIORNALE DI VICENZA

 

Asiago. Un discendente americano ha organizzato un incontro dell’intera famiglia per il 24 settembre

Il raduno mondiale dei Cunico è già realtà su un sito internet
L’avventura è iniziata con una ricerca effettuata da un “Cunico americano” sull’albero genealogico di famiglia originario nel 170 dell’Altopiano

di Gianmaria Pitton

“Cunico Angelo, riparazioni radio tv”. Così recitava l’insegna del laboratorio che Angelo Cunico ha gestito per molti anni in via Alessandro Rossi, a Vicenza. Ora il cartello non esiste più, il titolare è felicemente in pensione, ma era ancora ben visibile una ventina d’anni fa quando un militare americano della caserma Ederle lo vide e ne rimase colpito, perché a casa sua, in un paesino dello Utah, era amico di una famiglia Cunico.

Il soldato rimase colpito dalla coincidenza anche perché sapeva che l’hobby preferito dei Cunico era la ricerca delle proprie origini italiane, un lavoro a cui si erano dedicati con grandissima pazienza, una vera e propria dedizione, cercando di mettersi in contatto non solo con i Cunico in Italia, ma anche con tutti gli altri sparsi nel mondo. La famiglia Cunico ha, per così dire, contribuito molto all’emigrazione, in vari Paesi d’Europa e nei continenti americani.
Tornato in patria, il militare statunitense raccontò ai suoi amici Cunico di quell’Angelo che viveva a Vicenza, e loro gli scrissero immediatamente: Era la primavera del 1984 - racconta Angelo Cunico - rimasi colpito da quella lettera che veniva dall’America, il cui mittente era una per me sconosciuta Jean Cunico. Ricordo che vi aveva allegato un biglietto da 5 dollari per incoraggiarmi a rispondere. Mi spiegava che stavano cercando di ricostruire l’albero genealogico dei Cunico, compresi tutti gli emigrati dall’Italia, e mi chiedeva di fornirle le informazioni in mio possesso. Lo feci ben volentieri, anche se alcuni dei dati che le fornii allora si rivelarono non esatti. Ad esempio, si pensava che i Cunico fossero originari del paese omonimo che si trova in Piemonte, mentre in realtà il nucleo originario è dell’Altopiano di Asiago. Nel 1730 un ramo si trasferì ad Altavilla, per la precisione in località Valmarana: purtroppo, l’anagrafe di quella parrocchia venne distrutta durante la seconda guerra mondiale, per evitare che le Ss trovassero le famiglie ebree. Sapevo inoltre che qualche Cunico aveva tentato la traversata oceanica, per andare in Brasile.

Angelo ricevette la risposta di Jean - Non puoi immaginare l’emozione che abbiamo sentito quando abbiamo ricevuto la tua lettera, scrisse la donna - poi più nulla per anni. Nel 2001 Angelo scrive nuovamente ai Cunico dello Utah, e scopre che Jean è morta e che la ricerca è passata nelle mani del nipote Barth. Ho una figlia che vive a Kansas City - dice ancora Angelo - recentemente sono stato a trovarla e ho cercato di incontrare Barth, ma non è stato possibile. Ora potrò finalmente abbracciarlo al raduno di Asiago, il 24 settembre.
L’ultima iniziativa degli infaticabili Cunico è infatti niente meno che un raduno generale, globale, al quale sono invitati tutti, ma proprio tutti coloro che portano questo cognome, compresi fratelli, sorelle, cugini, genitori, nonni, zii e zie - dice Barth Cunico -. L’appuntamento è per il 24 settembre allo Sporting Residence Hotel di Asiago. Penso che molti dei Cunico italiani che hanno ricevuto le mie lettere e le e-mail abbiano pensato che si trattasse di uno scherzo o di una truffa.

Partendo dalle informazioni raccolte dalle zie Jean e Pearl, Barth ha identificato tutti i Cunico che avessero un numero telefonico negli Stati Uniti, ha scandagliato internet in lungo e in largo, ha trovato i Cunico nelle Pagine Bianche italiane scrivendo circa 400 lettere, e altrettanto ha fatto con i Cunico che vivono in Australia, Francia, Germania, Svizzera, Argentina, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Inghilterra, Hong Kong, Ungheria, Malesia, Messico, Singapore, Svezia e Venezuela. E naturalmente riceveva risposte, per cui il raggio d’azione si è allargato e l’albero genealogico ha cominciato a infittirsi.

Barth calcola che all’appuntamento del 24 settembre ci possano essere almeno 300 rappresentanti della dinastia.
Tutto l’immane lavoro di ricerca di Barth è raccontato in un sito internet, www.bcunico.com, davvero impressionante per mole di dati e informazioni. Nel forum fioccano le conferme per la “reunion” del 24, non solo dai Cunico italiani ma da tutto il mondo: Non potrò restare più di due o tre giorni - scrive Michele dall’Australia - qualcuno sa dirmi se sulle Alpi nevica in quel periodo? Mi piacerebbe farmi qualche sciata

 

Il cognome cimbro
è nato in Germania
 

(l. f.) Dopo quello ormai rodato dei Baù di Stoccareddo, e quello più recente dei Gheller, tenutosi a Foza in agosto, ora tocca al raduno mondiale della famiglia Cunico. L’idea è venuta a Barth Cunico, italo-americano che abita nell’Illinois, negli Stati Uniti.
Il suo bisnonno, Antonio Modesto Cunico, nacque ad Asiago il 9 luglio 1865 ed emigrò negli Stati Uniti nel 1889, facendo parte dell’esodo di massa italiano che avvenne nel tardo 1800. Dopo essere arrivato negli Usa si sposò con Nathalina Bianchi e trovò subito lavoro nelle miniere di Hurley, nello stato del Wisconsin. Da lì si trasferì definitivamente nell’Illinois dove mise radici.
Barth Cunico “Pasg”, caratteristico soprannome di famiglia, è invece cresciuto a Marseilles, una piccola città a circa 65 miglia a sud ovest di Chicago, ma ha anche vissuto in Italia per un anno, dal 1999 alla fine del 2000.
Quando i Cunico lasciarono l’Altopiano durante l’esodo, come molte altre numerose famiglie che presero parte al profugato, si spostarono prevalentemente in Australia, negli Stati Uniti e in Sud America per cercar fortuna. Questo permise a molti emigranti di sopravvivere, ad alcuni anche di arricchirsi, ma svuotò i paesi dell’Altopiano delle famiglie che vi risiedevano e furono in molti a non rimettere più piede sul suolo natio.
Barth ha ora intenzione di riunire tutti i Cunico del mondo ad Asiago per ricongiungere quella che egli considera «la mia grande famiglia». Il raduno si terrà allo Sporting Residence Hotel, il 24 settembre. Nell’occasione Barth Cunico esporrà le ricerche di famiglia fatte nel corso di lunghi anni, come quella sull’origine del cognome.
Il nome Cunico è nato in Germania con l’iniziale “K”, da Kunig, Khuuneg, Konig oppure Kùnic. Dalla dizione con la “K” il soprannome fu cambiato in Cunichi, una versione cimbro-gaelica che significherebbe “ricordi”. Finché nel tardo 1600 il nome si trasformò nell’odierno Cunico.
Dopo aver realizzato che il cognome Cunico proveniva dall’Altopiano, Barth ha compreso che ogni discendente della famiglia esistente al mondo era legato a tutta questa storia, motivo che l’ha spinto ad organizzare questo raduno mondiale.

 

 

 

 

ASIAGO TOURISM WEB SITE (http://www.asiago.to)

 

 

24 Settembre 2006


Trecento Cunico da tutto il mondo riuniti ad Asiago. Il sogno di Barth Cunico di vedere radunati il più alto numero di suoi omonimi là, da dove sono partiti i loro antenati in cerca di fortuna, ha avuto un successo che lo stesso organizzatore non credeva possibile.

Da quel primo incontro di otto Cunico avvenuto qualche anno fa negli Stati Uniti, dove noi, appassionati della genealogia del nostro cognome, abbiamo confrontato i nostri appunti, non avrei mai pensato di raccogliere una così massiccia risposta», dichiara Barth. In realtà, il lavoro di raccogliere migliaia di dati, metterle assieme e trarne qualche cosa di concreto, ha richiesto ben quattro anni.

Partendo da informazioni raccolte qua e là da mia zia Gina - continua Barth - ho voluto approfondire la storia della mia famiglia e ho raccolto informazioni anche di famiglie Cunico non direttamente collegata alla mia. Ho allargato la ricerca fino al raduno all’Hotel Sporting di Asiago.

La passione di Barth ha coinvolto molti altri Cunico: in qualsiasi posto andassero, che fosse per lavoro o per vacanza, la prima cosa che facevano era ricercare i Cunico nell’elenco telefonico. Bill Cunico, cugino di Barth, ammette di aver scelto luoghi di villeggiatura in base alla presenza di qualche Cunico che puntualmente andava a trovare. I parenti di Barth hanno passato centinaia di ore su internet cercando il cognome e hanno spedito più di duemila lettere ai Cunico sparsi nel mondo. Un’opera certosina che ha prodotto una trentina di alberi genealogici poi esposti ai convenuti.

I partecipanti non sono arrivati solo da quei paesi che per decenni hanno accolto gli emigranti altopianesi, come il Nord e Sud America, l’Australia o la Svizzera; c’era persino un Cunico da Singapore, con tanto di occhi a mandorla, discendente di Domenico, ingegnere che progettò il primo tunnel che collega la città con la terraferma. Domenico, oltre alla famiglia creata a Singapore, ne aveva un’altra in Germania. Parenti lontani che allegramente si sono ricongiunti con un abbraccio sotto il cielo azzurro domenicale di Asiago.

 

 Last updated 03/12/13 - (c)2007 - Barth Cunico - All rights reserved